...e quando il nostro alito sarà tutt'uno con l'aria che ci circonda, non conterà più nulla aver paura di non potercela fare perchè in quel preciso istante di consapevolezza sapremo di essere vivi.

Coach Simon

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato. Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

martedì 11 agosto 2009

Venice Marathon pettorali esauriti

Con più di due mesi di anticipo i pettorali per la 24a Venice marathon sono esauriti...urca memorabile questo mi fa andare l'adrenalina a 1000 questa volta sembra che i tasselli comincino ad incassellarsi a dovere: la preparazione è cominciata il 20 luglio per arrivare al 25 ottobre con 52 allenamenti per un totale di 691 km forse qualcosa di più,il tutto modulato con aggiustamenti nel caso i carichi fossero eccessivi e viceversa per non incappare in infortuni da stress. Per ora oltre 150 km sono andati, Anita si allenerà molto sulle ripetute sulle varie distanze (200-400-800-1000-2000) ci saranno una mezza maratona e una 32 km competitive,in somma lei vuole avvicinarsi il più possibile alle 4 ore (pb 4:51:39 a Padova 2007) nella mezza il pb è 2:01:59 quest'anno a Padova dopo un infortunio al tendine che l'ha tenuta ferma un mese dovendo farle rinunciare alla distanza dei 42 km. Mah qual'cosa è cambiato in lei...glielo leggo negli occhi voi che dite.



7 commenti:

the yogi ha detto...

beh, non proprio gli 'occhi della tigre'... ma quasi! ;) allenarsi col caldo paga sempre, sarà una grande gara....

Simone e Anita ha detto...

@the yogi ad onor del vero è un puma ma vedrò di farle un primo piano agli originali...si sta allenando bene è molto brava

bressdicorsa ha detto...

allora ci si rivede a venezia,cosi vedremo gli occhi di anita..good run cugino..vicenza-padova a novembre...a you ready?

Simone e Anita ha detto...

@ok Bress a you ready ciao cugino

Alvin ha detto...

Bella la Venice marathon... secondo me ha un arrivo fantastico, preparala bene con i lunghi, la maratona si gioca tutta dal ponte della libertà in avanti... se passa il ponte bene, di corpo e di testa... il resto è gloria...una crisi sul ponte è devastante, sono 5 km con zero pubblico niente di niente... se ci si pianta lì, ripartire è durissima!

(secondo me le ripetute al di sotto degli 800m in maratona non servono un granchè, se non a ritrovare un po' di brillantezza dopo i lunghissimi... molto più allenanti 3-4 e 5000 quest'ultimi poi fatti in 3 serie a 15" più veloci del ritmo gara (recupero 1000m ritmo gara) in preparazione 42 sono eccezionali.)

MB ha detto...

Può fare la magia! :)

Patty ha detto...

ci sarò anchi'io a Venezia ma per gli allenamenti punto di più sui km fatti in progressione non amo molto le ripetute....

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bersaglio centrato PB 01:54:48