Il Blog di Simone e Anita

...e quando il nostro alito sarà tutt'uno con l'aria che ci circonda, non conterà più nulla aver paura di non potercela fare perchè in quel preciso istante di consapevolezza sapremo di essere vivi.

Coach Simon

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato. Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

Informazioni personali

Le mie foto
Padova, Italy
Amore per il running e le tecniche di allenamento dove ritrovare se stessi e la propria indivualità attraverso una passione che ci coinvolge in coppia

domenica 28 ottobre 2012

Venice Marathon 2012

Nulla da fare,maratona saltata per influeza che nella notte si è manifestata con male alle ossa e un forte raffreddore, Anita non ce la fa...il coach si incavola per la sfiga...ma va la, i problemi nella vita sono altri non certo questi.

domenica 5 agosto 2012

Tenere duro

La Maratonina di Scorzè... 2:09:51...
anni luce da tutto... mi aspettavo questo, anche se non si è mai predisposti ad accogliere tempi così. La serata è calda ma non è il solo motivo per un risultato del genere. Anita è brava a gestire un momento particolare della vita, dove la sua salute deve essere calibrata e finché non sarà "tarata" a dovere dagli specialisti si dovrà tenere duro. Non c'è niente di drammatico nel terminare una gara con prestazioni che non rispecchino le aspettative, anche perché le cose veramente importanti nella vita sono in primis la salute e con quella poi si possono affrontare gli altri aspetti sotto un punto di vista diverso. Grazie ai presenti della squadra Run Ran Run per l'incitamento durante la gara e all'arrivo, siete grandi.
Un caro saluto ad Agnese che in incognito da Udine e scesa a Scorzè per ritrovare il gusto della corsa dopo un bel po' di tempo lontana dalle gare, adesso non ti puoi fermare...

Coach Simon

sabato 4 agosto 2012

Buona la prima ?

Maratonina di Scorzè (VE) apre la stagione della preparazione alla maratona di Venezia, prima competitiva sui 21 km stasera alle 20 e 30 lo sparo. Sarà  caldissimo almeno 30 gradi vediamo un pò da dove gettare le basi... auguri Anita.

lunedì 23 aprile 2012

Maratona di Sant'Antonio 2012 ...risultato 4 a 2 per Anita



Anita dopo 42 km
E siamo a 4 maratone contro i 2 ritiri, per Anita è un bellissimo momento, il cronometro dice 04:33:39 ed è felice ugualmente come un pb. Potrei raccontare molte cose di questa giornata che di emozioni me ne ha regalate molte, come solo la maratona può dare ma, avendola vissuta come marito e coach di una runner, preferisco oggi farvi vedere come è veramente la protagonista assoluta attraverso delle immagini che danno senso a quello che facciamo durante i mesi di preparazione di una maratona.


scatto sul traguardo








30 km... il cielo mi aiuti

la domanda è stata inoltrata...angelo in arrivo

angelo in azione

caricata dall'angelo






sabato 21 aprile 2012

Maratona di Sant'Antonio la vigilia

Anno 2008

Mancano 10 ore da adesso alla partenza e tra poco vado a dormire, l'emozione è tantissima sono alla mia quarta maratona e credo che domani sarà la mia corsa tenterò i 240 minuti, sarebbe un miglioramento di 23 minuti dal personale e sono tantissimi ma desidero provarci a tutti i costi. Il meteo è favorevole quindi non ci sarà il caldo della mia prima maratona quì a Padova nel 2008 (vedi foto) ho tanta voglia di correre e il mio ultimo allenamento di corsa è stato lunedì stupendo con finale sotto l'acqua, seguito da due di nuoto il martedì e il venerdì.Userò i gel al 15 km e al 30 km speriamo in bene li diluirò in bocca come in allenamento. Lo zaino è pronto che Dio me la mandi buona.

domenica 1 aprile 2012

Il lungo pre maratona di Padova


Come un pittbull, mai mollare la presa e così si è portato a casa questo lungo di 30 km che fa incamerare fiducia in questa maratona del 22 aprile. Mai corso un lungo così vicino alla gara ma guardandosi attorno i nostri amici runner dicono che tre settimane sono perfette. I dati sono più che confortanti 03:14:20 corsi con una temperatura ottimale di 14 gradi, cielo per lo più coperto ed un vento un poco fastidioso in molti tratti contrario ha reso il tutto con un valore aggiunto. Anita ha voluto riprovare il gel tra il 15/16 km e non ha creato problemi, nell'eventuale decisione di usarlo in maratona si vedrà ma questa volta è più sì che no. Il perchè della foto con un cucciolo è presto detto:
  • Il Pittbull Terrier un giorno farà parte della  nostra famiglia.
  • Come un pittbull, anche noi  non molliamo.
  • E' la quarta maratona ma sarà come fosse la prima, per questo sport siamo ancora cuccioli Anita ed io.                                                                   
                   

domenica 25 marzo 2012

Mezza maratona di Ferrara 2012



Non si doveva e nemmeno si poteva chiedere di più da questa mezza maratona di Ferrara che ha visto Anita tagliare il traguardo in 02:03:11. In piena preparazione Maratona di Sant'Antonio e un problemino alla caviglia che l'ha vista correre negli ultimi 9 giorni solo 20 km in due allenamenti uno domenica scorsa e giovedì alla Corri per Padova. Un bel test corso a ritmo quasi maratona, dico quasi perché non ha voluto rischiare ricadute da sforzo per la caviglia oltre a questo non ci si poteva neanche avvicinare ad un personale, che latita da molto ormai ma questa non era la mezza maratona giusta, inserita nella preparazione solo per una affezionata passione per questa meravigliosa città che è Ferrara. Ci teneva con il cuore a partecipare e non avrebbe rinunciato se non per dolori particolarmente compromettenti per la maratona in programma ed è per questo che il risultato ha un valore doppio per me, il suo sorriso al traguardo dopo aver corso con temperature al di sopra della media stagionale mi fanno ben sperare. Domenica prossima il lunghissimo 30 km sarà l'ultimo test pre 42. Debutto con la nuova divisa della Run Ran Run Irregular runners di Padova, che ha avuto il benestare dell' ultrmaratoneta nazionale   Andrea Rigo capitano della Fulminea running team ex squadra di Anita che vedendola prima della partenza ha detto " E' l'unico colore di maglia che avrei permesso indossassi dopo il nostro giallo" Un saluto ad Alberto " Pasteo" visto prima della partenza...ma la foto perché non mi è riuscita ??? Che sia l'aurea che avevi dietro di te ??? Mah io credo che il fotografo sia scarso.
Stefano e Anita


Nicola peacer dei 1h e50 e Francesco dietro Anita

giovedì 15 marzo 2012

Maratona di Sant'Antonio full immersion

Un mare di dubbi e alcune certezze per questa maratona che Anita affronterà a viso aperto ma con il giusto timore reverenziale.
I dubbi : durante questa preparazione 10 giorni di stop influenzale a cavallo di gennaio/febbraio ci portano a riorganizzare i carichi programmati, sopratutto i lunghi che con la mezza maratona di Ferrara il 25 marzo farà correre l'ultimo lunghissimo di 32 km il primo giorno di aprile, mai corso da Anita così vicino alla maratona. Una mezza maratona la domenica prima della maratona(vedi mezza dei dogi) può essere deleteria...di solito si corre un 18 km e 4 in più non dovrebbero far la differenza se...il ritmo non fosse da mezza... secondo me... e secondo voi ?
Le certezze: il nuovo percorso della maratona, che la farà sembrare un'altra gara rispetto a quella del 2008 dove Anita conquistò la sua prima medaglia da finisher.

sabato 3 marzo 2012

Il test Conconi





Prove tecniche per scoprire la soglia anaerobica di Anita . Usiamo il test Conconi con non poca difficoltà di interpretazione, questa è la seconda prova effettuata con parametri standard (tutti modificabili) che il software garmin ci offre: step ad ogni 100 mt. che abbiamo effettuato non in pista ma sul solito percorso arginale sterrato. La difficoltà stà nell'incrementare la velocità in modo costante ad ogni 100 mt. per un minimo di 1200 mt. Dopo un riscaldamento di 3km si imposta il garmin e si parte molto lentamente accelerando ad ogni segnale acustico che lo strumento ci dà, notare che vengono segnalati acusticamente, se si sfora, anche i range entro i quali mantenere la velocità nei vari passaggi con 2 segnali diversi uno dall'altro che si sia sopra o sotto la velocità impostata precedentemente. Al termine si scarica il test sul vostro supporto preferito che sia Sporttracks o Training Center e riportate frequenza cardiaca e velocità ad ogni passaggio in questo foglio Excel poi per visualizzare il grafico come sopra andate in file e cliccate su anteprima broswer Web.
Prossimi programmi gare: Mezza maratona di Ferrara il 25 marzo, Maratona Sant'Antonio 22 Aprile, Venice Marathon 28 ottobre.
Run Ran Run irregular runners sono la nuova squadra di Anita che ho già denominato per assonanza (dream team) THE GREEN TEAM  in quanto vestono con una divisa di un bel verde.
Domani il primo lunghissimo di 26 km che sarà sicuramente bagnato ahimè, porterà Anita verso la tanto attesa forma per la gara principe che è la maratona, facendo l'occhiolino alla mezza di Ferrara

giovedì 16 febbraio 2012

Grazie Fulminea


E' stato un anno intenso ed emozionante, stare con voi ci ha onorato perchè siete SQUADRA noi nel nostro piccolo ci abbiamo messo tutta la nostra buona volontà nell'essere presenti, perchè crediamo che sia fondamentale per il bene del gruppo condividere il più possibile...Bress il presidente sempre in prima linea che dà veramente molto per la causa, lo abbiamo testato con mano. Ci piange il cuore ma la distanza Thiene - Padova fa la differenza...non avremmo potuto garantire il nostro piccolo supporto nei confronti della società... ci abbiamo provato...l'amicizia da parte nostra continua con tutti voi...desideravamo veramente far capire che è una grande realtà tutto il vostro progetto  molto più bello di quello che traspare nel blog...GRAZIE Bress
Simone e Anita

mercoledì 9 novembre 2011

Maratonina di San martino 2011

Anita e Silvia
Ristoro del 10 km
Anita : scusa ma il thè non c'è ???
Risposta : tra un attimo arriva
Anita : ah ok aspetto (1minuto)

Ma si può...??Quando me lo riporta a fine gara non posso che ridere a crepapelle. Quale donna oggi si iscrive ad una competitiva e la affronta come fosse una marcia conviviale qualunque ? solo Anita può farlo.Tempo finale 02:02:30 lo spirito allegro c'è dopo 15 giorni dalla maratona di Venezia non credo avesse neanche la voglia di spremersi per togliere qualche minuto a questo tempo per rimanere di poco sotto le due ore, anche se con Sivia si era accordata di volere stare con lei su l'ora e cinquanta, non sapendo che in questo momento non può tenere quel ritmo, infatti i primi chilometri gli sono fatali 5:15 di media che la portano a rallentare al 5km e perdere 15 secondi da li in poi sono una altalena alla ricerca di un ritmo inesistente...irregolare, vorrei, ci provo, ma non riesco a tenerlo, rallento recupero un attimo, tiro un altro poco no niente...e così al decimo e al quindicesimo si fa il thè al ristoro con una tranquillità assoluta.Ora non ci resta cherimboccarci le maniche per affrontare la mezza dei 6 comuni il 20 novembre e li sarà un'altra musica garantito.


mercoledì 26 ottobre 2011

Venice Marathon 2011 emozionale


Questa è Anita, una donna determinata che non si arrende alle avversità di un anno a corrente alternata, porta a casa la sua terza maratona nel suo piccolo con 04:27:57 senza accusare dolori di sorta dovuti solitamente a gel liquidi da lei mal tollerati. Dice alla fine della maratona " partiamo da quì" .Una giornata splendida cominciata con il ritrovo blogger  Alvin, Nino, Pasteo davanti alla villa Pisani e Drugo trovato mezzora prima nel tragitto di avvicinamento. Anita è felice ma tesa allo stesso tempo, effettivamente sta mettendo a repentaglio una preparazione della sua unica maratona dell'anno, viaggiando "leggera"cioè senza gel, ha avuto ragione, è bastata una buona alimentazione nei giorni precedenti e una colazione a base di pane miele burro e  thè una condotta di gara prudente e il muro non si è presentato anzi si è goduta una maratona storica come può essere quella di Venezia che per la prima volta è riuscita nell'intento, far passare per piazza S.Marco una marea non d'acqua come è abituata a ricevere ma umana ,di podisti entusiasti di esserci. Per me è stato un momento unico vedere così tanta gente che appassionatamente acclama le fatiche altrui con un entusiasmo che è fuori dal comune (neanche Padova) una suggestione  come poche. Per quanto mi riguarda di tutti i video che ho girato su questa maratona ho toppato sul più importante al passaggio di Anita in piazza S.Marco, è saltato in verità anche quello a Mira, riuscito quello alla partenza e a Mestre l'emozione come vi dicevo ha coninvolto anche me che all'arrivo della mia bella mi incappellavo ma va bè sarà per il prossimo anno. Dal lato prettamente tecnico devo dire che la tenuta nel finale è mancata per una partenza troppo veloce di almeno 15 secondi al km nei primi 10 km rispetto alla media dello scorso anno pagati al 31 km da lì difatti come si può vedere dal tracciato c'è stato un picco cardiaco con relativo calo prestativo, da considerare ininfluente i rallentamenti precedenti dovuti a soste prolungate ai ristori per mix di intrugli da strega (acqua e sali ) accumula comunque più di 4 minuti totali. Ora volevo ringraziare Patty e suo papà che mi hanno accompagnato in questa giornata di tifo  e Robbè che la sua maratona l'ha voluta correre lo stesso anche se in cattive condizioni fisiche perchè Venezia è Venezia, Meri e Massimiliano che hanno incitato in tre tappe a Mira, a metà maratona e sul ponte della libertà, e tutti coloro che riconoscendo Anita l'anno incitata dicendo che leggono il blog  grazie a tutti del supporto.


coach Simon

domenica 9 ottobre 2011

Padova 21 e un F14 sulla strada

C'era la possibilità ed è stata colta al volo, con una prestazione che Anita ha ricercato e voluto a tutti i costi con il cuore, miglior tempo stagionale sulla mezza maratona 01:56:21ancora vicina al suo personale(come a febbraio a Verona), una mezza non preparata ma in proiezione Venice Marathon e dunque vale doppio per lei che ritrova lo spiraglio di luce. Un F14 oggi si aggirava per Padova giallo nero e ...turchese, la fulminea a fatto il suo volo fino al traguardo ragalandomi un'altra emozione che come sempre succede, cancella momentaneamente le fatiche. Questa prima edizione della Padova 21 dai molti risvolti : organizzazione giovane e dinamica che ha dimostrato capacità e volontà di far bene ma alcune lacune dovranno essere migliorate già dalla prossima edizione. Oggi 600 iscritti alla competitiva e la concomitanza della PadovaViva che contava almeno 5000 persone hanno usufruito di un unico punto ristoro finale con annessi problemi di affollamento, prevedendo una notevole crescita della competitiva nella prossima edizione che sarà dopo questo primo assaggio sicuramente il doppio di iscrizioni si dovrà pensare a blindare la città dal traffico che oggi è stato di una inciviltà inaudita magari anticipando una domenica ecologica così chè la gente sia costretta a lasciare l'auto a casa.
 

giovedì 8 settembre 2011

Ma quando vendemmiamo noi ?

Quest'anno non si è raccolto nulla sul fronte risultati,la Mezza del Brenta 2011 non ha fatto sconti, con uno sterile 02:04:01.Non avrei voglia di scrivere nulla per la delusione di coach, infatti son sicuro che se fosse andata per il meglio il post sarebbe uscito la domenica stessa e questo non è una buona cosa dal mio punto di vista (autocritica), non dovrei essere condizionato esclusivamente dal risultato ma i riscontri cronometrici sono quelli che mi stimolano e mi danno la misura della bontà o meno degli allenamenti svolti, eppure scorrendo il diario  dell'anno scorso scaricati su SportTracks ci si allena con più qualità, intendo dire che i ritmi di allenamento sono più veloci  e i chilometri totali saranno sicuramente maggiori rispetto al 2010. Stiamo seminando, preparando il terreno per la pioggia così ch'è poi si possa raccogliere i frutti del lavoro svolto. L'entusiasmo non deve venire meno, davanti a noi c'è la prossima mezza maratona  Padova 21 il 9 ottobre in prato della valle prima edizione...e non faccio pronostici ma spero di cominciare la vendemmia proprio dal prato della valle.

Simone

sabato 3 settembre 2011

Mezza maratona del Brenta 2011

Si torna a correre con il pettorale, dopo le vacanze (stupende) in mar rosso e un rientro al lavoro atletico modesto, per trovare un poco di tono, onorando al meglio questa competizione a cui sono affezionata  e che per due anni di fila mi ha regalato soddisfazioni. Mi piacerebbe migliorare agguantando un personale inseguito tutto l'anno su questa distanza ma si sa che non sempre i calcoli in fase di preparazione poi danno sempre dei risultati (scontati) sull'asfalto, la così detta causa effetto. Non abbiamo preparato questa gara perché siamo in proiezione della maratona autunnale ma Bassano è l'appuntamento a cui non voglio rinunciare, bellezza paesaggistica  in primis e quel percorso che con quei piccoli strappetti e il falso piano lo rendono stimolante al punto giusto. Domani ci sarà da divertirsi...come sempre naturalmente nel bene e nel male

giovedì 4 agosto 2011

La Maratona autunnale ?

Il grande Baldini e Anita ( Expò Venice Marathon 2010)
In attesa di conferme per la maratona(confidimus de providentia) da correre questo autunno, ci si allena con gran voglia e desiderio di migliorare la condizione... i km a luglio sono stati quasi 200, ad agosto saranno forse meno visto la settimana di ferie che sarà all'insegna delle apneee e snorkeling, niente corsa in mar rosso. A breve sarà on line la mia tabella di allenamento per Anita sull'apposita pagina creata 

coach Simon

 NJTN8QHSG5BT

domenica 26 giugno 2011

Corri X Padova contro la sclerosi laterale amiotrofica

Mercoledì 22 giugno 2011 giornata mondiale della S.L.A. a Padova, la staffetta della maratona contro la sclerosi laterale amiotrofica per ricordare questa malattia e rimuovere le coscienze delle persone

per non dimenticare che esiste

lunedì 23 maggio 2011

1a Moonlight Half Marathon 2011 spettacolare





1:55:27 Il muro non crolla ma è stata una gara fantastica, ricca di emozioni prima durante e dopo. Complimenti allo staff di questa mezza che si è dimostrato grande. Anita è soddisfatta, finalmente ha potuto correre in salute. Non è stata una gara preparata, si è ricercata una condizione perduta e poi ripresa in più occasioni, ed eccola la prestazione che aspettavo molto vicina al suo personale, lì a 39 secondi... persi si fa per dire al ristoro del 15 km, oppure non seguendo il consiglio di partire prudente anziché fare quei primi 2 km troppo allegri...in realtà son tutte considerazioni che si fanno a posteriori guardando i tracciati del garmin per analizzare e smembrare la corsa in ogni sua parte (è quello che mi piace fare) traendone informazioni utili Saluti: ad Agnese che abbiamo trovato prima della corsa ed un in bocca al lupo per la 100 km "Passatore" che si accinge ad affrontare
a Pasteo complimenti che ha conquistato il suo PB in questa mezza (ho urlato all'arrivo ....Pasteoooo...ma non credo mi abbia riconosciuto nella folla.
Al Bress il presidente che nonostante la carica (vedi foto) alla partenza, per 12 secondi si è visto sfuggire (lui sì) un bel personale non abbatterti ci siamo quasi.
Diego il fulmineo triatleta che con grande carattere è riuscito a migliorarsi di 2 minuti come Alberto "Zanze"
e agli altri Fulminei della squadra che compatti anno portato a casa la loro mezza maratona

domenica 15 maggio 2011

10 miglia del Montello 2011 bagnata



Ecco il leitmotiv della mattinata alla 10 miglia del Montello, PIOGGIA,vi giuro che non vedevo l'ora che finisse la gara 01:29 e rotti 5 :30 di media non da buttare per me anzi... ma non potevo dare di più, sabato sera ci sarà la Moonlight half maraton a Jesolo (VE) e forse se non farà caldissimo ne uscirà una bella corsa...ma mettiamolo sto carro davanti ai buoi. Oggi più di 500 podisti hanno sfidato le condizioni avverse climatiche già annunciate, si sapeva di cosa perire da sabato, masochismo puro, no passione viscerale per questo sport la corsa che ti porta oltre ogni immaginazione, ma quale nicotina, fortunatamente la partenza era come sempre in un viale alberato e fitto che ci ha protetto nell'attesa. Saluti veloci poco prima della partenza con capitan Rigo e il presidente Bress che arriveranno in parata all'arrivo 20 minuti prima di me. Il vento è fastidiosissimo su tutto il percorso, come sempre fantastico ma poco godibile oggi. Arrivo zuppa d'acqua come tutti, chiedo a Simone una tachipirina mi sembra di avere la febbre...è solo paura di una ricaduta...mi cambio in modo frettoloso sotto delle tettoie dei giardini e andiamo alla ricerca del pastaparty che in realtà non troviamo ma una fetta di soppressa con pane e prosecco sì, per cui di necessità virtù si fà gnamm...
  • Valutazione della mia corsa personale da parte del coach: buono
  • Valutazione organizzazione gara : un buono, anche se si poteva pensare qualche cosa di diverso per noi podisti all'arrivo visto che le previsioni davano pioggia assicurata
  • Per ultimo una considerazione personale del coach Simon rivolta a tutti gli organizzatori di corse podistiche...visto che viene specificato sul regolamento " le gare si svolgeranno con qualsiasi condizione metereologica" perché non si attrezzano di conseguenza per garantire un minimo di benessere nel dopo gara ??

sabato 14 maggio 2011

10 miglia del Montello 2011, ci sarò



Ci sarò nonostante un'altra settimana di influenza, ci sarò per poter onorare l'impegno con la squadra che domani avrà il presidente Bress e il capitano Rigo alla start line come ambasciatori dello sponsor della corsa Saucony, ci sarò perchè la gara è su un percorso bellissimo, ci sarò perchè bisogna pur cominciare a correre per affrontare degnamente la Moonlight half marathon di sabato prossimo,ci sarò oltre ogni avversità compreso il temporale previsto...ma non si è mai visto un temporale senza fulmin(e)i no ???

domenica 1 maggio 2011

Auguri Fulminea


Auguri alla mia squadra che oggi ha festeggiato 3 anni in quel di Breganze (VI). Anita assente...la situazione è quella della foto (by coach Simon) La ripresa dopo l'influenza è durissima, ed in vista delle 10 miglia del Montello da correre fra 15 giorni e la mezza di Jesolo prepariamo la scialuppa dell'arrembaggio che al momento necessita di qualche lavoretto di fino. Guardando il calendario allenamenti del mese di aprile mi rendo conto della strambata che ho preso, solo 10 all'attivo contro una media di 16. Excelsum intercessionem urgentibus

domenica 10 aprile 2011

Maratonina dei Dogi 2011, non mi ritiro

In altre occasioni sarebbe stato un ritiro, ma oggi non ho voluto mollare ed ho tenuto duro. Dieci giorni e zero chilometri percorsi, un influenza che mi ha disteso nel vero senso della parola. Questa doveva essere la mia gara,quì nel 2010 ho raggiunto il mio PB sulla mezza e dovevo/volevo provarci nonostante tutto, se non avessi corso oggi me ne sarei pentita per quello che mi ha dato questo percorso in termini di forza interiore che terrò sempre con me per altri momenti difficili. Parto bene, tengo i primi tre chilometri il ritmo che porterebbe sotto l'ora e 50 ma è una presunzione che ogni centimetro del mio corpo respinge, sento di non respirare bene e la fiacca si fa sentire più del sole che illumina questa bellissima riviera del brenta. Mi ritrovo a combattere contro l'impossibile, i polmoni non si riempiono come al solito e la tosse ogni tanto mi disturba non poco mentre lascio secondi su secondi ad ogni chilometro.Al decimo (Strà)nonostante l'andatura dell'ultimo passaggio sia di 6 minuti al chilometro il parziale è 55:40 sono sopra solo di un minuto rispetto alla gara dell'anno scorso ma non mi sento neanche lontanamente come quella volta, rallento ulteriormente e l'andatura diventa come un allenamento lento non riesco a reagire fisicamente. Al 16 km cammino un pò, forse finisce qui quello che doveva essere non sarà (il PB) ma un ritiro non se ne parla e riprendo a corricchiare fino al traguardo,chiudo in un 2:09:03. Non può esserci rammarico per questa corsa, esperienza in cascina quella certamente sì,quando si è stati ammalati, non allenandosi per 10 giorni... non possono succedere i miracoli questo l'ha capito anche il coach. Prossima gara 10 miglia del Montello 15 maggio



domenica 3 aprile 2011

Alleggerire il carico di allenamento


Che settimana, contornata da virus influenzali che mi tengono lontano dalla corsa, solo 9 km percorsi dopo la mezza di Ferrara e in previsione della mezza dei dogi di domenica 10 aprile, male alle ossa e febbre alta , che sia il destino a farmi stare ferma senza corsa per farmi riposare in modo forzato ? Ha scritto Frank Shorter medaglia d’oro alle Olimpiadi di Monaco del 1972 su il suo libro "correre "

Molti agonisti hanno conquistato record mondiali dopo un lieve infortunio, avevano dovuto limitare gli allenamenti nelle due settimane precedenti le gare. Gli atleti, costretti ad alleggerire il carico di lavoro, ottenevano risultati superiori ad ogni a ogni aspettativa.

Non mi resta che sperare in questo per poter riuscire nella mia personale impresa di meno 7 minuti dell'anno scorso su questo tracciato


domenica 27 marzo 2011

CorriFerrara Half Marathon 2011 bella come sempre

Ciao Ferrara, oggi mi hai regalato la felicità, perché correre qui è sempre un'emozione particolare, ti osservo sempre come fosse la prima volta, mi accorgo che non manchi mai di stupirmi delle tue piccole meraviglie e della gente ospitale e cortese. La mia corsa oggi ? Partiamo con un saluto ai blogger Agnese conosciuta live e Antonio Margiotta che hanno corso la maratona senza velleità a dir loro comunque sempre 42km... sono bravi sti ragazzi.Veniamo a noi: il coach(Simone) lo sapeva ed era in preventivo, il calo prestativo c'è stato, un po' me la sono cercata e un po' i dolores de panzas(che non sono un gruppo di Mariachi) al 17km influiscono ad appesantire il tempo cronometrico che oggi per me non valeva molto ma... ci si fà sempre l'occhiolino a non sfigurare e rimanere su certi standard. Il passaggio al 5km 26:44 e al 10 km 53:26 praticamente a 5:20 al km regolare ma da li in poi si cala leggermente e si lascia per strada 2 minuti 15 km 01:21:16 e 5:34 al km ci può stare... e i Mariachi ? bè son li puoi sentirli anche tu se ascolti bene, cavolo è l'unica nota stonata della giornata , 18 e 19 km rispettivamente 6:14 e 6:22 ramengo (termine da coach) mi incoraggio a tener duro sono quasi alla stazione ferroviaria, la vedo è il 20 km accelero per quanto mi è possibile 6:02 curva a destra ed è rettilineo in fondo 2 ali di folla che incitano, 21km 5:50 pochi metri il castello è lì lo vedo è bellissimo, si svolta ancora a destra e lo si attraversa per intero sotto alle scarpe un tappeto rosso e fuori il traguardo c0n 02:00:53 il garmin mi da 21,490 metri (ma dove cacchio vado in giro)nessuna perplessità ho lasciato per strada 3 minuti da quello che oggi avrei potuto dare ma per Ferrara ne è valsa la pena ...della serie : il bicchiere è sempre mezzo pieno


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bersaglio centrato PB 01:54:48