...e quando il nostro alito sarà tutt'uno con l'aria che ci circonda, non conterà più nulla aver paura di non potercela fare perchè in quel preciso istante di consapevolezza sapremo di essere vivi.

Coach Simon

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato. Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

domenica 12 settembre 2010

Lungo in deplezione di carboidrati



Doveva essere una domenica diversa con qualche km in più ma così non è stato. Primo tentativo di lungo di 25 km che doveva essere sul Montello, che per una serie di eventi si è svolto sul nostro tradizionale percorso dell'argine. Portati a casa 23,450mt. su i 25 previsti, è stata anche la prima prova del nuovo integratore gel che non ha creato problemi (meno male).Il ritmo è stato 20 secondi più lento di quanto si era stabilito con Anita per restare il più vicino possibile al ritmo gara che per lei in maratona usando il condizionale si attesterebbe sui 5:50/6:00 al km,purtroppo le aspettative non sono mai una cosa razionale...preso il gel 14,5 km facendo attenzione di assumere acqua a sufficienza,ma il calo di prestazione comincia a farsi sentire progressivamente, Anita tiene duro fino al 20km ma lentamente si spegne lentamente 3,5 km più in là.(Come è nel mio pessimo carattere mi incazzo di brutto ce ne diciamo come al solito e poi pace fatta naturalmente)
Analisi a mente fredda:
Sono convinto che la gara di mezza maratona di domenica scorsa abbia lasciato qualche piccola traccia aggiungiamoci che un errore di alimentazione e pochi carboidrati abbiano influito sul rendimento, ma tutto sommato l'allenamento è servito comunque simulando involontariamente la seconda metà di una maratona corsa in carenza energetica in ore più calde 11.00/13.30 le stesse condizioni che si troverà molto probabilmente Anita a Venezia essendo sopra le 4 ore.
Continueremo con un aumento progressivo del chilometraggio settimanale sui 70 km su 4 uscite, il prossimo lungo domenica 28 km
Come alle volte succede le previsioni vengono disilluse ma si va avanti più che mai.

12 commenti:

Marco Bucci ha detto...

Correre senza aver assunto carboidrati, anche se sembra un paradosso ma fa piu' male che bene.
Bisogna abituare il corpo a sfruttare si gli acidi grassi come combustibile, al posto degli zuccheri, ma con gli allenamenti.
Quando hai finito la tua capacita' di potenza lipidica vai ad intaccare sai cosa : i muscoli...
Da qualche parte la dovrai pur ricavare l'energia per correre.....
Okkio

doublea ha detto...

i lunghi al caldo sono un'impresa, ne so qualcosa quest'anno che sto preparando una maratona nei mesi estivi! Comunque il calo di "carburante" è un altro fattore da tenere in grande considerazione... In ogni caso ogni corsa ogni prova che va oltre la routine ci fornisce dettagli su noi stessi, e imparando a conoscerci, cresciamo come runners e come persone diventiamo più sagge e preparate ad ogni inconveniente... si spera...
Buone corse!!!!!

Simone e Anita ha detto...

@ Marco Bucci,saggi consigli...già assimilati ma l'errore di quantità è sempre dietro l'angolo

@ Agnese,per Berlino sei carica a pallettoni, se dovessi trovare la temperatura ottimale lassù chissa che prestazione ;))

stoppre ha detto...

io i lunghi li faccio in portandomi uno zainetto con la pastasciutta dentro.
siamo mica professionisti, mangia e vedrai che lungo che ti viene...
il gel, forse è meglio prenderlo a tempi prefissati, ma nettamente prima della crisi, anche perchè per assorbirlo e utilizzarlo un po, passa almeno una mezzora... tutte teorie, l'importante è divertirsi e fare ciò di cui abbiamo volgia.

antherun ha detto...

ciao, anche io non riesco a "digerire" i lunghi senza carbo...a mio parere basta allenarsi bene ed alimentarsi correttamente: perchè soffrire di più di quel che già si soffre? ;-)))

Francarun ha detto...

Son d'accordo col Bucci Marco i carboidrati sono fondamentali....però non mi preoccuperei tanto, anche se hai fatto un paio di km in meno non dovrebbe incidere suelle prossime uscite lunghe.
PS: La foto sopra è troppo bella....

Daniele ha detto...

Tutti giustissimi gli interventi di cui sopra ma (carboidrati a parte) mettere un lungo 7 giorni dopo una mezza non è pretendere un po' troppo dalla povera Anita? Comunque i km nelle gambe ci sono, tempo per un ultimo lungo c'è, Venezia sarà un trionfo!

Alberto Bressan "Pasteo" ha detto...

Bisogna stringere i denti e dar contro alle avversità. Sono certo che Anita con la sua grinta arriverà a Venezia il 24 ottobre urlando al cielo:"SON QUA!!!SOR RIVIDA!"
Te lo auguro con il cuore

Simone e Anita ha detto...

@ Tutti...
sono daccordo con voi su tutta la linea, non ha corso volutamente in deplezione ma per un errore di valutazione

@Stoppre spero che la pastasciutta la bagni con dell'ottimo vino :@)))

@ Antherun non era intenzionale correre scarichi

@ Franca quale foto?
gli spaghetti???

@ Daniele no non è troppo per Anita nelle buone condizioni attuali, l'anno scorso dopo Bassano a corso i 32 della VeronaBoscochiesanuova quello fu un errore in previsione della maratona 2009
per Venezia quest'anno cerchiamo di imparare dagli errori dell'anno scorso per i carichi

Simone e Anita ha detto...

@ Alberto ci tengo molto a questa maratona ed anche Anita,lei corre con grande passione e lo so che vuole regalarsi e regalarmi questo traguardo, GRAZIE

Tosto ha detto...

non do consigli, a parte quella di mangiar pasta prima dei lunghi!
eh eh he
ma come tu Simone tieni a stecchetto la tua donna? non doveva essere il contrario?
eh eh he

Simone e Anita ha detto...

@Tosto ssstt...
non farti sentire da Anita
;@))

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bersaglio centrato PB 01:54:48