...e quando il nostro alito sarà tutt'uno con l'aria che ci circonda, non conterà più nulla aver paura di non potercela fare perchè in quel preciso istante di consapevolezza sapremo di essere vivi.

Coach Simon

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato. Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

venerdì 13 marzo 2009

Non segni di lesione

Non segni di lesione, EVVIVA . In prossimita' dell'inserzione calcaneare inspessimento fusiforme del tendine che si presenta inoltre ipoecogeno (flogosi).
Non segni di lesione.
Questo e' il responso dell' ecografia muscolare tendinea articolare. Anita dovrà sottoporsi a sedute di ionoforesi e quant'altro faccia disinfiammare la parte interessata,mi sono attivato per riuscire ad avere la visita ortopedica che precede le terapie,questa e' la prassi, speriamo di poterne usufruire in tempi brevissimi se vogliamo continuare la preparazione i quali sono ormai ristrettissimi. Iter: 10 sedute di terapia che se tutto collima ci portano al 26-30 marzo li dovremmo inserire il lunghissimo mi basterebbero 32 km se viene qualcosa di piu' meglio. Tutto questo sfuttando il periodo terapia con sedute di allenamento corto di 10 - 12 km e ripetute in salita per potenziamento aerobico. Questo tipo di allenamento e' tollerato senza dolore da Anita, naturalmente se tutto collima la maratona non e' compromessa. Anita è piu' sollevata dopo aver parlato anche con il medico che le ha assicurato la disinfiammazione dopo le sedute di terapia. Vivremo alla giornata per quanto riguarda il raggiungimento di questo obbiettivo, l'importante che guarisca bene. Nel caso dovessimo rimanere fermi per 10 giorni in forma cautelativa per assicurare la perfetta disinfiammazione, secondo voi comprometterebbe il lavoro svolto fino ad ora ? Ed avremmo il tempo sufficente per completare la preparazione ?

13 commenti:

Anonimo ha detto...

a me, 10gg di fermo, fanno retrocedere di 2 mesi (44 anni). luciano er califfo.

GIAN CARLO ha detto...

Io vista la situazione tendinea le salite non le farei....anzi correrei solo in pianura assoluta...se lo scopo è quello di fare la maratona a Padova...dico cio' perchè un altro piccolo stop e Anita se l'è giocata.

Simone e Anita ha detto...

@Giancarlo pero' anita non ha dolore in salita.
@Luciano e se corriamo come ho scitto?

Francorre ha detto...

In questi casi si usa prudenza. Le salite sono rischiose.
Comunque in bocca al lupo.

Simone e Anita ha detto...

@Franco grazie,per ora prevale niente salite e faremo sicuramente così
Simone

Danirunner ha detto...

Buone notizie, ma cautela con i dislivelli!

margantonio ha detto...

Parla l'esperto: interventi ad entrambi i tendini di Achille. Per la precisione intervento sul calcagno sul punto di inserzione del tendine di Achille.
Sicuramente pochi giorni di stop non pregiudicano la maratona, consiglio anche io di evitare i dislivelli e poi tre domande semplici ma importanti alle quali potete anche rispondermi in forma privata: a che livello è il dolore? il fastidio è particolarmente evidente la mattina dopo il risveglio? si manifesta in particolare nel fare gradini in discesa?
scherzavo "sull'esperto" ma se posso essere utile...
antonio

Simone e Anita ha detto...

@Ubolele Anita andra' soft

@Antonio grazie, vedo che in linea con l'esperienza di tutti. Anita ti ha postato mail

Alvin ha detto...

Con infiammazioni soprattuto a tendine d'achille e zone limitrofe mi pare che in salita sia sconsigliato correre, questo perchè il tendine ha un lavoro più lungo, dettato dal lavoro di compressione ed estensione che deve subire,siccome Anita non mi pare voglia ambirea tempi inferioori alle 3 ore...io la farei stare più tranquilla, 10 giorni di stop al massimo (dal mio punto di vista)le faranno perdere al qualcosa come 6-7" al km...forse 10? niente di che, l'importante è guarire, correre sull'infiammazione non è per niente consigliato, pena la recidiva.
In bocca al lupo... una settimana di divano-terapia associata alle sedute con la iono e la ragazza mi torna meglio di prima!

In bocca al lupo!

the yogi ha detto...

per quanto mi riguarda nient'altro che le onde d'urto poterono contro le calcificazioni del tendine all'inserzione col tallone....l'ultima spiaggia!

Simone e Anita ha detto...

@Alvin speriamo di tenerla ferma,non sara cosa semplice domani comunque ha gia' deciso lei che fara' minimo 10km auguri anche a te di un rientro veloce

@the yogi il medico di base ci ha indicato anche quelle ma sara l'ortopedico a decidere dopo la visita

Diego ha detto...

Durante la terapia puoi fare bici anche alternato al nuoto, vedrai che se non corri per 10 giorni (con queste alternative); in una settimana di corsa hai ripreso la forma !
in bocca al lupo !

Simone e Anita ha detto...

@Diego grazie degli auguri

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bersaglio centrato PB 01:54:48