...e quando il nostro alito sarà tutt'uno con l'aria che ci circonda, non conterà più nulla aver paura di non potercela fare perchè in quel preciso istante di consapevolezza sapremo di essere vivi.

Coach Simon

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato. Affronta gli ostacoli e fa qualcosa per superarli. Scoprirai che non hanno neanche la metà della forza che pensavi avessero.

sabato 13 giugno 2009

Allenarsi con le marce podistiche (aiuta ?)

Domani domenica 14 giugno un'altra marcia sempre sulla bellissima riviera del brenta, in loc. Strà (Ve) La XV Marcia dei Sarmati una non competitiva con tre distanze tipiche di 6-12-18 Km. Sarà una giornata calda ma sicuramente divertente e in buona compagnia della squadra Stringherosa Athletica.Partecipare marce non competitive è una buona variante alla routine dell'allenamento, che aiuta molto lo stato psicoaltletico (vedi foto) Forse non tutti sanno cosa o chi siano i Sarmati,ecco qualche notizia in merito:




I Sarmati come gli Sciti facevano parte della famiglia etnica iranofona (di lingua indoeuropea e quindi aperta alla cultura e alla religione persiana). Si dividevano probabilmente in 4 tribù: Roxolani (o Rossolani), Iazigi, Aorsi e Alani. Essi in origine abitavano le steppe lungo il Volga, le regioni pedemontane degli Urali meridionali e la steppa del Kazakistan occidentale. Nei loro territori d'origine essi si scontrarono con i Battriani, i Parti e i Sogdiani. In diversi periodi e a diverse ondate essi si spinsero verso occidente.

  • I Roxolani si insediarono nei territori occupati dagli Sciti a nord e a nord ovest del Mar Nero (tra il III secolo a.C. e il II d.C.) e con essi, in un primo momento, stabilirono un rapporto di alleanza. Quando questo rapporto venne meno i Sarmati conquistarono i territori degli Sciti assoggettando la popolazione al loro potere.
  • Gli Iazigi si insediarono nei territori a ovest dei Daci, a sud dei Germani e sia a est sia a nord del Danubio tra il III secolo a.C. e il II d.C.
  • Sugli Aorsi si sa poco: è probabile che si fossero stanziati nei pressi del regno del Bosforo a sud-est degli Alani.
  • Gli Alani si insediarono ad est del Mar Nero a nord del Caucaso e degli Aorsi e qui ci vengono descritti dai Romani come allevatori di cavalli.

I Sarmati erano infatti abili cavalieri e in battaglia si dividevano in cavalieri pesanti (catafratti) e leggeri (arcieri a cavallo). Con i Romani non ebbero sempre rapporti pacifici e anzi spesso si fronteggiarono in lunghe guerre. Nel II secolo d.C. Roxolani e Iazigi (alleati per tutto il I secolo d.C. di Roma) si schierarono contro i Romani con i Daci per difendere questi ultimi da Traiano che intendeva conquistarne i territori, e fu proprio Traiano a sconfiggerli durante la campagna. Nel corso del III secolo d.C. i Sarmati per via della conquista dei Goti dei territori a nord del Mar Nero si divisero in 2 gruppi: uno occidentale e uno orientale. Nel 375, dall'Oriente giunsero gli Unni, che dopo aver fatto strage degli Alani accolsero i resti delle loro tribù nel loro esercito diretto verso Occidente. I vari gruppi di Sarmati furono a volte alleati dei Romani contro gli altri barbari ma altrettante volte furono nemici di Roma saccheggiandone i territori periferici e non solo: gli Alani infatti si unirono ai Vandali nella conquista dell'Africa al punto che il sovrano vandalo poté assumere il titolo di "re dei Vandali e degli Alani".

9 commenti:

Francarun ha detto...

Aiutano eccome se aiutano. Ansi sono molto allenanti se fatte con calma, ma magari il percorso più lungo. io vado spessa alle non competitive, domani ne andrò a fare una di 35 km con molta salita in quel di San Miniato provincia di Firenze ! Duon allenamento !

insane ha detto...

Io (quando riesco a correre.. :) o meglio :( ..) vado spesso alle non competitive.
Cambio routine,corro in posti vicini ma diversi,generalmente i percorsi più lunghi sono sempre un pò ondulati...
..e poi è come un allenamento ma con più gente intorno e un bèl ristoro finale che non dispiace..
Unico problema che c'è da alzarsi presto e dopo certi Sabati sera è complicato.. :D

Simone e Anita ha detto...

@Franca domani si fanno i 18 km naturalmente...

@Andrea colgo l'occasione per farti tanti auguri anche se un pò in ritardo...condivido, le alzatacce sono un pò faticose però poi ne vale la pena per le belle mattinate che si passano in compagnia

Simone e Anita ha detto...

@Franca ... sei troppo forte e buon allenamento anche a te

the yogi ha detto...

se aiutano non saprei, cmq interessante la spiegazione.... :)

Simone e Anita ha detto...

@the yogi alle volte si può unire l'utile al dilettevole...ciao artista

insane ha detto...

grazie x gli auguri!

Monica ha detto...

ma cazzarola!! l'avessi letto ieri il vostro post! c'ero anche io oggi...ma uffa!

Simone e Anita ha detto...

@Monica caspita che notizia mi dai ...per un pelo non ci siamo visti che peccato

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Bersaglio centrato PB 01:54:48